Bilancio COOU 2012

COOU: APPROVATO IL BILANCIO PREVENTIVO 2012

L’assemblea delle aziende consorziate del COOU ha approvato il bilancio preventivo 2012. In particolare, l’assemblea ha riconfermato il contributo consortile, a carico delle aziende che immettono sul mercato olio lubrificante nuovo o rigenerato, a 70 euro a tonnellata. Un provvedimento che in un momento così difficile per l’economia del Paese si tradurrà in un risparmio per i consumatori.

Lo scenario di riferimento del bilancio è quello in cui sia la quotazione del greggio sia il valore del cambio euro-dollaro saranno stabili e vicini a quelli attuali; mentre si attende una consistente flessione del prezzo dell’olio base sui mercati internazionali a fronte di una domanda calante e di una offerta che torna a essere sostenuta.

Il consumo di lubrificanti in Italia è stimato sulle 425.000 tonnellate con una modesta flessione rispetto al forecast 2011 (-1,2%), a sua volta inferiore al consuntivo 2010 (-1,04%).

Si prevede una leggera riduzione (-1%) della raccolta dell’olio usato, sul forecast 2011, pari a 186.000 tonnellate che rappresentano circa il 97% della quantità recuperabile. Inoltre, circa l’87% dell’olio usato raccolto sarà destinato alle raffinerie di rigenerazione che produrranno 100.000 tonnellate di basi lubrificanti, il 23,5% dei consumi nazionali.

Il 2012 vedrà il Consorzio impegnato nella campagna di sensibilizzazione itinerante ‘CircOLIamo’, che raggiungerà tutte le province italiane, coinvolgendo le amministrazioni locali, i media, l’opinione pubblica e in particolare i più giovani. L’attenzione verso i più piccoli sarà promossa dall’ormai collaudato “Scuola Web Ambiente”, il progetto di educazione ambientale rivolto alle scuole primarie e secondarie.

Visualizza tabella contributo consortile